Dipartimento: Prevenzione e Protezione Antincendio – Normativa

Responsabile: Michele Messina

Bio: CV di Michele Messina

PUBBLICAZIONI TECNICHE:

  • Il D.M. 3 settembre 2021 “Minicodice di Prevenzione incendi” (Si applica nei luoghi di lavoro di cui all’art. 62 del D.Lgs. 81/2008 con esclusione dei cantieri temporanei e mobili)
  • Breve illustrazione del Minicodice di prevenzione incendi: La progettazione della sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro a basso rischio d’incendio.
  • PROROGATO IL DECRETO CONTROLLI E MANUTENZIONI SUI SISTEMI ANTINCENDIO: sulla Gazzetta Ufficiale n. 224 del 24 settembre 2022 è stato pubblicato il decreto del Ministro dell’Interno 15/09/2022 “Modifiche al decreto 1° settembre 2021, recante: «Criteri generali per il controllo e la manutenzione degli impianti, attrezzature ed altri sistemi di sicurezza antincendio, ai sensi dell’articolo 46, comma 3, lettera a) , punto 3, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81”. Il decreto proroga praticamente di un anno le precedenti disposizioni in materia di controlli e manutenzioni sugli impianti antincendio e apporta alcune importanti modifiche al testo del decreto 1 settembre 2021. Le modifiche riguardano essenzialmente l’articolo 6 di quest’ultimo provvedimento dove viene introdotto il comma 1 bis che stabilisce che le disposizioni previste all’art. 4 relative alla qualificazione dei tecnici manutentori  entrano in vigore a decorrere dal 25 settembre 2023. Sono state apportate modifiche anche all’allegato II del predetto decreto con l’introduzione dei prospetti 3.8.1 e 3.8.2. che riportano i contenuti minimi e la durata dei corsi di formazione tecnico-pratici per i tecnici manutentori qualificati, rispettivamente, dei sistemi per lo smaltimento del fumo e del calore naturali (SENFC) e di quelli forzati (SEFFC) e di ventilazione orizzontale del fumo e del calore (SVOF). Viene inoltre introdotto un nuovo prospetto il 3.14 che descrive i contenuti minimi e la durata dei corsi di formazione teorico pratica per il tecnico manutentore qualificato dei “Sistemi di estinzione a polvere”. Infine vengono introdotte alcune modifiche redazionali ed altre sostanziali relativi ai paragrafi ed ai prospetti ivi contenuti resesi necessarie per meglio comprendere e applicare i criteri per la qualifica tecnico-professionale dei tecnici delle aziende esterne addetti i controlli e le manutenzioni sui presidi antincendio. In sostanza il D.M. 1/09/2021 norma le verifiche da eseguire sui vari presidi antincendio e individua le qualifiche ed i criteri che devono possedere i tecnici che li effettuano. Stabilisce altresì che tutti gli interventi di manutenzione effettuati sulle attrezzature antincendio devono essere registrati ed attuati anche secondo quanto stabilito dal modello di organizzazione e gestione aziendale della sicurezza; a tale scopo deve essere predisposto un registro dei controlli, da mantenere costantemente aggiornato, sul quale devono essere annotati tutti gli interventi periodici di manutenzione. Nel provvedimento in questione viene regolamentata anche la sorveglianza, cioè tutti i necessari controlli periodici visivi che gli addetti interni dell’azienda, purchè adeguatamente formati, devono periodicamente effettuare sui presidi di emergenza, negli intervalli di tempo tra un intervento e l’altro, dei tecnici manutentori esterni. A tale scopo, devono essere predisposte idonee liste di controllo utili per verificare che i presidi siano nelle normali condizioni operative, siano correttamente fruibili e non presentino danni materiali evidenti. I tecnici manutentori antincendio devono aver seguito un percorso formativo adeguato su ciascun presidio su cui andranno ad eseguire la verifica o, se hanno più di 3 anni di esperienza, dimostrare di avere superato una valutazione fatta presso i Vigili del Fuoco.

  • Il Decreto Ministero Interno 2 settembre 2021 sulla Gestione Sicurezza antincendio nei luoghi di lavoro è entrato in vigore il 4 ottobre 2022 e supera quanto era stato stabilito dal precedente decreto 10/03/1998 in materia. Si acclude la Circolare 15472/2021 del Vigili del Fuoco che tratta e chiarisce i principali aspetti contenuti nel decreto. 

LINK DI SETTORE